formiche disinfestazione L'Igienica
Emanuele Florio agosto 2, 2016 Nessun commento

Le colonie di formiche

Quando si tratta di disinfestare un ambiente, le formiche sono uno degli insetti che comportano maggiori difficoltà. Nelle abitazioni e negli ambienti privati il problema si presenta limitato: si tratta spesso di semplici accorgimenti pratici, come ripulire da residui di cibo o da altre “attrazioni” gustose per le formiche. Talvolta si ricorre all’utilizzo di spray ad uso casalingo che risolvono il problema piuttosto facilmente.

Quando invece si tratta di orti, terreni, piante e fiori oppure grandi spazi e ambienti pubblici, il problema si complica.  Le formiche infatti sono estremamente prolifiche, in particolare  nei periodi estivi particolarmente caldi e afosi – e formano vere e proprie colonie che possono creare danni alle coltivazioni e vere e proprie infestazioni negli ambienti.

Infestazione da formiche: come agire

L’Igienica è spesso chiamata nello svolgere interventi di disinfestazione da colonie di formiche e opere di prevenzione dalla formazione di nidi.  Il semplice spray ad uso casalingo non può certamente essere riprodotto su ampi spazi, in quanto si tratta di prodotti dannosi per la salute umana e per la tutela dell’ambiente,  considerando anche la necessaria ripetitività di intervento.

Per una disinfestazione professionale da formiche occorre l’adozione di particolari tecniche di adescamento,  che richiedono una specifica competenza e conoscenza.

Combattere le formiche: gli interventi de L’Igienica

Ecco come affrontiamo noi de L’Igienica la questione “formiche” per rispondere al meglio alle necessità di disinfestazione.  Gli interventi vengono pianificati in modo accurato in base al livello di presenza degli insetti – al fine di contenere al massimo l’utilizzo di disinfestante necessario a debellare l’infestazione da formiche, spesso con un solo intervento.   Vengono utilizzate ed applicate esche specifiche, che agiscono in modo veloce ed efficace – senza utilizzare prodotti a nebulizzazione, nocivi per la salute e l’ambiente.

Le esche si basano su una sostanza attiva a base di zuccheri speciali ed estremamente bilanciata per il massimo effetto abbattente delle colonie nel minor tempo necessario.

Inoltre – per consentire una migliore efficienza nei costi dell’intervento, la sostanza dell’esca viene calibrata per un effetto a lunga durata e valida per affrontare colonie di varie specie, dalle più comuni alle più rare.

Tipi di formiche e di intervento

Nel mondo esistono circa quindicimila specie di formiche.  In Italia sono presenti  molte dozzine di specie comuni di formiche, e i loro nidi possono giungere a raccogliere anche diverse migliaia di formiche.  Tra le formiche più comuni con nidificazione all’aperto, possiamo citare la formica nera dei giardini (lasius niger), la formica gialla (lasius flavus), la formica rossa (lasius emarginatus).

Generalmente in Italia non ci sono specie direttamente nocive per l’uomo, salvo la formica bulldog (Myrmecia) che è tendenzialmente aggressiva e può infliggere ripetute punture che causano dolore.

Formica Bulldog (fonte: Wikipedia)

Formica Bulldog – fonte Wikipedia

I prodotti utilizzati – ad esempio Fourmidor, Fendona oppure Mythic 10SC – sono estremamente  validi e rapidi, ma anche  particolarmente costosi.  Si rende pertanto necessaria una particolare competenza applicativa, sia per gli aspetti relativi al dosaggio che per i diversi tipi di intervento e valutazione del problema (es tipi di formica o grandezza della colonia).

Per maggiori informazioni contattaci. I nostri esperti di disinfestazione potranno suggerire le risposte più convenienti ed efficaci a problemi di disinfestazione da colonie di formiche.

L’Igienica
Servizi di Alta Pulizia

Share Button

Emanuele Florio

Responsabile del servizio Pest Control de L’Igienica, svolge consulenze tecniche e ricerca soluzioni in ambito disinfestazione, derattizzazione e disinfezione, per ogni tipo di ambiente, pubblico o privato, all’aperto o inserito in contesti chiusi.

Ultimi articoli di Emanuele Florio (vedi tutti)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *